VILLA ROMANA - HOME
VILLA ROMANA - HOME

Mostre

25.09.                    30.10.2009

(e.) Twin Gabriel

Zona di confine (lumper e splitter)



twin gabriel

vedute della mostra



twin gabriel 2

Il margine di qualcosa, il confine dove una cosa termina e ne comincia un’altra, è essenzialmente una zona critica; per questo è di particolare interesse e spesso oggetto di aspre contese. Lungo la frontiera interna alla Germania, i territori situati a est e a ovest del muro che fino al 1989 divideva in due il paese, regna ormai un silenzio senza tempo, una sorta di stasi, un volo circolare d’attesa durante il quale tutto pare possibile, molte cose sono già fallite o si sono smarrite lungo la strada, altre non vengono neppure tentate.

Gli scavi archeologici effettuati nel 1996 vicino a Schöningen, nell’ex zona di confine con la Germania est, hanno portato alla luce i più antichi utensili lignei del genere Homo, sei lance risalenti a circa 400.000 anni fa che, a seconda se interpretate dai paleoantropologi riunendo (i cosiddetti lumper) o suddividendo (i cosiddetti splitter) i caratteri e le specie, vengono attribuite di volta in volta all’homo erectus o all’homo heidelbergensis.

Else Gabriel è cresciuta da quelle parti. Nel 2007 è tornata insieme al compagno, Ulf Wrede, con cui opera in campo artistico da vent’anni sotto lo pseudonimo di (e.) Twin Gabriel, e ai loro due figli nella vecchia città natale per esplorare questa zona di confine che affonda drammaticamente le radici nella storia dell’umanità: una sorta di autosperimentazione nella quale Else Gabriel presenta se stessa e la sua famiglia come una specie estinta, eterni ritornanti, nostri spettrali parenti – una visita non annunciata che non sappiamo dove ci condurrà, fantasmi il cui aspetto inevitabilmente civilizzato desta una certa inquietudine. In altre parole: la sensazione che suscitavano molti degli incontri tra tedeschi e tedeschi dopo le prime settimane di euforia seguite al crollo del muro nel 1989…

Antropologia sperimentale: è così che i (e.) Twin Gabriel definiscono il loro modo di lavorare, e nel 2009, anno in cui si celebrano Darwin e la caduta del muro, spaziano tra gli interessi artistici e l’indagine scientifica per rendere percepibili la complessità e l’ambivalenza, l’indeterminatezza dei sentimenti individuali in epoca di rivolgimenti e di insicurezze.

A Firenze, città che vanta il primo museo al mondo di storia naturale aperto al pubblico con il suo tesoro inestimabile di antichissimi preparati di specie animali in parte già estinte, i (e.) Twin Gabriel mostrano una selezione del loro omaggio all’homo erectus e ai suoi affini, costituita da fotografie di grande formato, bozzee video e alcune opere plastiche.

Else Gabriel (1962 in Halberstadt geboren) lebt in Berlin und lehrt an der Kunsthochschule Berlin-Weißensee. Seit den 90er Jahren werden ihre Arbeiten international (u.a. Malmö Konsthall; Palazzo delle Esposizioni, Rom; Martin Gropius-Bau, Berlin; Staatliche Kunsthalle Baden-Baden; South London Gallery u.v.m.) präsentiert.

indietro