VILLA ROMANA - HOME
VILLA ROMANA - HOME

Giuria del Premio Villa Romana 2019

Eva Birkenstock ha assunto la direzione del Kunstverein für die Rheinlande und Westfalen di Düsseldorf nell'autunno 2016. Nata nel 1978 a Siegen, ha compiuto studi di etnologia, storia dell'arte e filologia ispanica a Colonia, L'Havana e Berlino. Nel 2005 è assistente scientifica del Kunsverein di Amburgo, tre anni dopo assume la direzione artistica della Halle für Kunst di Luneburgo. Nel 2010 è al Kunsthaus di Bregenz, dove progetta e cura la ristrutturazione dell'area di ingresso, il KUB-Arena, che viene trasformato in uno spazio dedicato all'intervento e alla collaborazione tra gruppi di artisti, studiosi e altri partner. Nel 2014 partecipa a un programma di scambio tra curatori e si trasferisce a New York, dove per un anno assume la direzione dello spazio espositivo del Goethe-Institut, il Ludlow 38.
Eva Birkenstock ha curato numerose mostre: tra le personali, quelle di Yona Friedman, Dani Gal, Dora Garcia, Nick Mauss, Katrin Mayer, Ulrike Müller, Emma Hedditch, Suchan Kinoshita, Johannes Paul Raether, Tris Vonna-Michell, Ian White e Susanne Winterling, tra le collettive: On Performance, 2010 (insieme a Joerg Franzbecker), Nairobi - A State of Mind, 2012, Beginning Good. All Good: Actualizations of the Futurist Opera 'Victory Over the Sun', 2011 (con Kerstin Stakemeier e Nina Koeller).

Maria Thereza Alves è un'artista di fama internazionale, da molti anni vive a Berlino. Ha esposto alla 13esima edizione della Sharjah Biennial (2017), a Documenta 13 (2012), alla Biennale di San Paolo nel 2010 e 2016, alla Biennale di Arte contemporanea di Mosca nel 2015 e all'ottava edizione della Biennale di Berlino, nel 2014. Nata in Brasile nel 1960, ha studiato alla Cooper Union di New York e dagli anni '80 è un'artista riconosciuta in patria e all'estero. Il suo lavoro si situa al punto di incontro tra arte e politica. Tra il 1978 e il 1979 è stata membro attivo dello Indian Treaty Council, organismo per la difesa dei diritti dei popoli indigeni. È stata fondatrice del Brazilian Information Center, forum dedicato alle problematiche delle persone indigene. Nel 1981 è stata tra i fondatori, a San Paolo, del Partido Verde Ecologista de México. Ha portato avanti alcuni progetti nella pianura alluvionale di Pantanal in Brasile, nel villaggio montano di Matsunoyama in Giappone, nel grande porto di Canton in Cina, nel comune indigeno di Amatlan nel Messico centrale, nel paese agricolo di Fadiouth in Senegal e in Europa. Nel 2015 Maria Thereza Alves ha preso parte al simposio UNMAPPING the RENAISSANCE, organizzato da Villa Romana in collaborazione con il Kunshistorisches Institut di Firenze.